Salani © 2000 - 2017

L'autobus del brivido

Paul Van Loon

Condividi
L'autobus del brivido
Dettagli
Collana
GLI ISTRICI
Genere
Ragazzi
Ean
9788862560085
Formato
Brossura
8,00 € Acquista

Credevate che l'orrore dell'Autobus del Brivido fosse finito con la morte del suo inventore, lo scrittore-vampiro P. Onnoval; e invece Eddie C., il Computergenius, lo ha resuscitato con un macabro rituale. Ma Onnoval è confinato nel cyberspazio, nella realtà virtuale prodotta dal computer, e solo se riesce a risucchiarvi dentro tre ragazzi e una ragazza potrà tornare nel nostro mondo. Così, Lidia, Richard, Berry e Shakir, catturati da Eddie, vivono da protagonisti terrificanti avventure nella realtà virtuale (che annienta quanto quella vera) e rischiano di diventare per sempre schiavi di Onnoval... Età di lettura: da 11 anni.

Dettagli
Collana
GLI ISTRICI
Genere
Ragazzi
Ean
9788862560085
Formato
Brossura
8,00 € Acquista
Condividi
Altre edizioni
L'orrore virtuale
Formato
Brossura
Prezzo
7,80 €

Dello stesso autore

Un amore da incubo

Un amore da incubo

Paul Van Loon

Il malvagio scrittore protagonista del libro usa Internet per rapire nuove piccole anime. Ma il cerchio del brivido si sta chiudendo: Onnoval si innamora di una giovane professoressa, che è una sua vecchia conoscenza... niente meno che la bambina del primo Autobus del brivido. Saprà ...

Continua a leggere
L'autobus del brivido

L'autobus del brivido

Paul Van Loon

I bambini olandesi che prendono in prestito questo libro in biblioteca, lo restituiscono subito. «Non ti è piaciuto?» chiede la bibliotecaria. «No, non posso proseguire, mi fa troppa paura». Se cercate un libro che faccia veramente rizzare i capelli in testa, e se ...

Continua a leggere
Improvvisamente ho avuto gli occhi azzurri

Improvvisamente ho avuto gli occhi azzurri

Paul Van Loon

Lisa è orfana di madre, il padre è un antropologo sempre in viaggio per i suoi studi. Per questo viene affidata a una coppia di anziani parenti che vivono in una lussuosa villa. Ben presto i due vecchi zii si riveleranno molto diversi da come ...

Continua a leggere