Salani © 2000 - 2017

A me le guardie!

Terry Pratchett

Condividi
A me le guardie!
Dettagli
Collana
Salani Fantasy
Ean
9788893810661
Pagine
368
Formato
ebook

Benvenuti ad Ankh_Morpork, la città più grande di Mondo Disco, dove tutto è in vendita, i ladri rubano solo su appuntamento, gli assassini pagano regolarmente le tasse i testi magici della biblioteca dell’Università Invisibile vengono incatenati agli scaffali per impedire loro di scappar via. In un posto così non c’è alcun bisogno di una Guardia Cittadina; e infatti il capitano Vimes passa la maggior parte del suo tempo a ubriacarsi in sordidi locali. Ma all’improvviso, un misterioso criminale trasforma i più-o-meno onesti cittadini di Ankh-Morpork in qualcosa che ricorda i biscotti bruciati e il capitano Vimes è costretto a richiamere l’intrepida Guardia Cittadina e a pattugliare le strade alla ricerca di un possibile colpevole lungo più di venti metri, munito di ali, alito ardente e sconfinato potenziale magico... e soprattutto di chi lo controlla (o vorrebbe farlo).

Dettagli
Collana
Salani Fantasy
Ean
9788893810661
Pagine
368
Formato
ebook
Sito web
Condividi
Altre edizioni
A me le guardie!
Formato
ebook
Prezzo
8,99 €
A me le guardie!
Formato
Cartonato con sovraccoperta
Prezzo
15,00 €

Dello stesso autore

Eric

Eric

Terry Pratchett

"Chi non ha sognato almeno una volta che un genio potente e benigno apparisse d’un tratto da una lampada polverosa a soddisfare i più disparati capricci? Eric, giovanissimo demonologo di Ankh-Morpork, nel Mondo Disco, è andato oltre: invece di pregare e basta ha trovato il ...

Continua a leggere
All'anima della musica

All'anima della musica

Terry Pratchett

Avere sedici anni non è mai facile… soprattutto se c’è un Morte in famiglia. Dopotutto non è una passeggiata crescere normalmente quando hai un nonno che cavalca un cavallo bianco e impugna una gigantesca falce. Specialmente se decide ...

Continua a leggere
Sorellanza stregonesca

Sorellanza stregonesca

Terry Pratchett

«Il vento ululava. I lampi pugnalavano la terra a casaccio come inefficienti assassini. Il tuono rombava e rimbombava attraverso le oscure colline sferzate dalla pioggia. La notte era nera quanto le viscere di un gatto. Era il genere di notte, potete crederci, in cui gli ...

Continua a leggere