Salani © 2000 - 2017

Furbo, il signor Volpe

Roald Dahl

Condividi
Furbo, il signor Volpe
Dettagli
Collana
DAHL100
Genere
Ragazzi, Bambini
Ean
9788869187360
Pagine
96
Formato
Cartonato con plancia incollata

Roald Dahl parteggia sempre per i bambini e ha creato tanti piccoli personaggi con speciali poteri che si vendicano delle prepotenze degli adulti o li puniscono per le loro cattive azioni: il nipotino tormentato da una nonna odiosa le dà una magica medicina che la fa sparire, Matilde col potere dello sguardo terrorizza la perfida Spezzindue e una bambina col dito magico trasforma in vittime dei crudeli cacciatori. Ma anche gli animali hanno una parte in questa vendetta: sono loro a salvare i bambini dalla malvagità del coccodrillo Enorme, e qui quel furbo del signor Volpe riesce a difendere tutti gli animali che hanno le loro tane nella collina, sulla quale imperversano i tre orridi fattori: Olio, Lupino e Pertica.

Dettagli
Collana
DAHL100
Genere
Ragazzi, Bambini
Ean
9788869187360
Pagine
96
Formato
Cartonato con plancia incollata
Sito web
Condividi
Altre edizioni
Fantastic Mr
Formato
Rilegato
Prezzo
9,80 €
Furbo, il signor Volpe
Formato
Brossura
Prezzo
7,00 €

Dello stesso autore

I MINIPIN

I MINIPIN

Roald Dahl

Attenti attenti al bosco stregato: tanti ci entrano e nessuno è tornato. Questo è il bosco dove il Piccolo Bill vuole tanto andare, ma la sua mamma gli dice che ci sono i Policorni, gli Sfarabocchi, i Cnidi Vermicolosi e i Sarcopedonti: è ...

Continua a leggere
Il GGG

Il GGG

Roald Dahl

Sofia non sta sognando quando vede oltre la finestra la sagoma di un gigante avvolto in un lungo mantello nero. È l'Ora delle Ombre e una mano enorme la strappa dal letto e la trasporta nel Paese dei Giganti. Come la mangeranno, cruda, bollita o ...

Continua a leggere
Matilde -EDIZIONE ANNIVERSARIO

Matilde -EDIZIONE ANNIVERSARIO

Roald Dahl

Matilde ha imparato a leggere a tre anni, e a quattro ha già divorato tutti i libri della biblioteca pubblica. Quando perciò comincia a frequentare la prima elementare si annoia talmente che l’intelligenza deve pur uscirle da qualche parte: così le esce dagli occhi. Gli ...

Continua a leggere