Salani © 2000 - 2017

L'INGANNO DELL'IPPOCASTANO

Mariano Sabatini

Condividi
L'INGANNO DELL'IPPOCASTANO
Dettagli
Collana
ROMANZI SALANI
Genere
Gialli e mystery, Thriller
Ean
9788869185199
Pagine
336
Formato
Brossura fresata con alette
14,90 € Acquista

Non sono pochi i nemici di Ascanio Restelli: imprenditore di successo a un passo dalla candidatura a sindaco di Roma. Ma Viola Ornaghi, inviata a intervistarlo, non si aspettava certo di ritrovarlo morto, con la gola tagliata e due buchi al posto degli occhi. La giornalista perde la testa, non sa a chi chiedere aiuto. L’ultimo numero che ha chiamato è quello del suo collega Leo Malinverno… senza pensare, preme il tasto per richiamarlo. Scaltro e ironico, famoso per le sue inchieste scomode, Malinverno è forse la persona più adatta per proteggere Viola, coinvolta suo malgrado nell’effetto domino messo in moto dall’uccisione dell’imprenditore. Il giornalista affianca la polizia in un’indagine che rivela una trama criminale sempre più sfaccettata, in cui i testimoni si trasformano in protagonisti e gli innocenti, come spesso accade, pagano per i colpevoli… Un noir ambientato in una Roma tentacolare, dove imprenditoria, malavita, informazione e politica convivono non sempre pacificamente, e dove nessuno può mai considerarsi veramente al sicuro.
Una Roma splendida e insidiosa, una morte eccellente e due giornalisti a caccia della verità.

«Occhio, Malinverno, perché ad addentrarsi nelle tenebre puoi trovarti di fronte a qualcosa di terribile: il futuro. Occhio alla scrittura di Mariano Sabatini, perché dimostra che il romanzo nero italiano è qualcosa di enorme, e ha pure inquietanti doti di preveggenza».
Maurizio de Giovanni

«Una trama poliziesca in un contesto alto-borghese tipicamente romano».
Giancarlo De Cataldo

Dettagli
Collana
ROMANZI SALANI
Genere
Gialli e mystery, Thriller
Ean
9788869185199
Pagine
336
Formato
Brossura fresata con alette
14,90 € Acquista
Condividi

Dello stesso autore

Primo venne Caino

Primo venne Caino

Mariano Sabatini

Durante un’estate torrida, il giornalista Leo Malinverno è in vacanza con Eimì – la sua ragazza greca, di vent’anni più giovane – ma decide di tornare in una Roma che sembra non voler chiudere per ferie, quando riceve la telefonata dell’amico vicequestore Jacopo Guerci. Il ...

Continua a leggere