Salani © 2000 - 2017

Alice e i nibelunghi

Fabrizio Silei

Condividi
Alice e i nibelunghi
Dettagli
Collana
FUORI COLLANA
Genere
Ragazzi
Ean
9788884519092
Pagine
117
Formato
Brossura
11,00 € Acquista

Roma, anni Ottanta. Alice si è appena trasferita con la sua famiglia, e stringe amicizia con Emeka, un bambino di origine nigeriana, e Norbert, il vicino di casa, sopravvissuto ad Auschwitz. Riccardo, invece, il fratello di Alice, entra in un gruppo di ultras naziskin violenti e razzisti, e finisce per mettersi nei guai... Il desiderio di aiutare Riccardo dà il via a un'avventura pericolosa e ricca di colpi di scena, in un vera e propria lotta contro il tempo nelle periferie della città.
E, sopra tutta la vicenda, una domanda bruciante pesa come un macigno: negare alcuni tragici aspetti della Storia non equivale a cancellarli dalle nostre coscienze e permettere che si ripetano più vicino a noi di quanto crediamo?

Dettagli
Collana
FUORI COLLANA
Genere
Ragazzi
Ean
9788884519092
Pagine
117
Formato
Brossura
11,00 € Acquista
Condividi

Dello stesso autore

Un pitone nel pallone

Un pitone nel pallone

Fabrizio Silei

Federico ha paura e Pitu lo sente, allora si avvicina al suo orecchio e gli suggerisce mille modi per liberarsi di Dragos, dai più fantasiosi e surreali ai più pratici e perfidi. Ma Federico scuote la testa. Non è ancora convinto. Il pitone con le ...

Continua a leggere
Bernardo e l'angelo nero

Bernardo e l'angelo nero

Fabrizio Silei

Bernardo ha dodici anni ed è un balilla con tanto di bicicletta, divisa nera, fez e pistola. Proprio così, Bernardo ha anche una piccola pistola a tamburo che gli ha regalato suo padre per difendersi dai partigiani. Suo padre è il podestà del paese e ...

Continua a leggere
La doppia vita del signor Rosenberg

La doppia vita del signor Rosenberg

Fabrizio Silei

New York, 1929. Una bambina si aggira fra gli scaffali di un grande e famoso emporio, pieno di ogni sorta di merci; non ha nome né età, il suo viso è allo stesso tempo bellissimo e terrificante. Si infila una baguette sotto il cappotto, ma ...

Continua a leggere