Salani © 2000 - 2017

La storia di Robert dai calzini rossi che si innamorò della strega

Jutta Richter

Condividi
La storia di Robert dai calzini rossi che si innamorò della strega
Dettagli
Collana
FUORI COLLANA
Genere
Ragazzi
Ean
9788862569460
Pagine
96
Formato
Brossura fresata con alette
10,00 € Acquista

La strega Karla non può lamentarsi: è giovane, carina, ha una bella casa nel bosco e un calderone in cui cucinare le sue zuppe magiche. Tutto andrebbe a meraviglia, se non si sentisse così sola! A cosa serve avere tutto, se poi non c’è mai nessuno che ti tiene compagnia? Per scacciare i pensieri tristi, Karla si mette a sferruzzare calze di lana rossa, perché è convinta che siano molto meglio di quelle marroni e anche che siano un po’ magiche. Infatti, come per magia si presenta alla sua porta un giovane di nome Robert, che indossa proprio un paio delle sue calze e che cercava proprio lei, Karla. Una storia ‘stregata’, che porta felicità e buonumore. Il nuovo romanzo di una delle autrici più note per la semplicità e la nitidezza della sua scrittura, la leggerezza del tocco, la profondità degli argomenti e la capacità di parlare una lingua universale, adatta ai lettori di tutte le età. «Jutta Richter non scrive: distilla. In una lingua melodiosa e meravigliosamente limpida». Die Welt

Dettagli
Collana
FUORI COLLANA
Genere
Ragazzi
Ean
9788862569460
Pagine
96
Formato
Brossura fresata con alette
10,00 € Acquista
Condividi

Dello stesso autore

Un'estate di quelle che non finiscono mai

Un'estate di quelle che non finiscono mai

Jutta Richter

Tre amici: Anna e i due fratelli Daniel e Lukas. Questa sarà l'ultima estate della loro infanzia, perché la madre dei due ragazzi ha il cancro o, almeno, così ai fratelli è sembrato di capire perché nessuno parla loro chiaramente. È il momento di porsi ...

Continua a leggere
Dio, l'uomo, la donna e il gatto

Dio, l'uomo, la donna e il gatto

Jutta Richter

Il primo gatto del mondo è seduto di fianco ad Adamo che impreca contro la luna perché Dio lo ha abbandonato. Il gatto ascolta e tace: sarebbe soddisfatto delle sue sette vite, se solo non ci fosse Adamo, che non si dà mai pace. Forse, ...

Continua a leggere
Quando imparai ad addomesticare i ragni

Quando imparai ad addomesticare i ragni

Jutta Richter

Guastafeste. Così i ragazzi chiamano Rainer. Perché lui è in qualche modo diverso da loro, e ha una famiglia strana. Eppure, nel momento della paura, quando nel buio è in agguato il pericoloso gatto-delle-cantine, o quando sul soffitto compare un ragno enorme, Rainer è sempre ...

Continua a leggere