Salani © 2000 - 2017

Qualcosa in comune

Anne Fine

Condividi
Qualcosa in comune
Dettagli
Collana
FUORI COLLANA
Genere
Ragazzi
Ean
9788862560962
Pagine
128
Formato
Brossura
9,00 € Acquista

Durante una gita scolastica cinque compagni di classe vengono mandati a dormire nella casa di Old Harwick. Durante la notte scoprono di avere qualcosa in comune: sono tutti figli di genitori separati, perciò passano la notte a raccontarsi le loro storie. Scoprono che nella casa abitava Richard Clayton Harwick, un ragazzo che, anni prima, aveva imparato a sue spese cosa significasse avere un patrigno veramente malvagio. Le storie dei ragazzi non vengono dal mondo delle fiabe fatate, sono piene di calore ed umorismo, forse anche di tristezza, ma terminano con la giusta dose di felicità. Il libro, che vuole trovare aspetti positivi anche nelle vicende problematiche, sarà una lettura divertente non solo per i ragazzi, ma anche per gli adulti. Età di lettura: da 14 anni.

Dettagli
Collana
FUORI COLLANA
Genere
Ragazzi
Ean
9788862560962
Pagine
128
Formato
Brossura
9,00 € Acquista
Condividi

Dello stesso autore

Magia interrotta

Magia interrotta

Anne Fine

Di questi tempi, un libro contro la magia? Ma si sa che la magia può essere buona o cattiva, e la povera Imogen possiede un dono disastroso: al solo contatto con i libri entra in uno stato di agitazione folle, perché rivive in prima persona ...

Continua a leggere
Bambini di farina

Bambini di farina

Anne Fine

In una scuola inglese, in una classe di studenti irrecuperabili, i ragazzi vengono coinvolti in una sorta di esperimento scientifico che consiste nel ricevere un sacco di farina di tre chili - il peso di un bambino neonato - e accudirlo per tre settimane, stando ...

Continua a leggere
Più si è, meglio è

Più si è, meglio è

Anne Fine

Le mega-adunate di famiglia arrivano una sola volta l'anno? Meno male! Ospitare uno sciame di parenti incontenibili e completamente diversi tra loro per età, vedute, nevrosi e resistenza agli (innumerevoli) incidenti domestici sembra possibile solo a Natale, quando si dovrebbe essere tutti più buoni... ma ...

Continua a leggere