Salani © 2000 - 2017

Gli spaventevoli egizi

Terry Deary , Peter Hepplewhite

Condividi
Gli spaventevoli egizi
Dettagli
Collana
BRUTTE STORIE
Genere
Bambini, Ragazzi
Ean
9788877825506
Pagine
144
Formato
Brossura

Il libro che avete in mano vi darà tutte le più spaventevoli informazioni su favolosi faraoni e contadini oppressi, tutta gente vissuta ben 5000 anni fa! Volete sapere: quale re aveva i peggiori punti neri sulla faccia? perché alcuni re dovevano portare una barba finta? perché i contadini non erano molto contenti della loro condizione? Leggete fino in fondo per scoprire orripilanti fatti di Morte, Decadenza e Decomposizione, ricette rivoltanti di dolci di 3000 anni fa, come farsi una mummia con pochi soldi, e la spaventevolissima aritmetica egizia. Età di lettura: da 8 anni.

Dettagli
Collana
BRUTTE STORIE
Genere
Bambini, Ragazzi
Ean
9788877825506
Pagine
144
Formato
Brossura
Sito web
Condividi
Altre edizioni
Spaventevoli egizi
Formato
Brossura fresata
Prezzo
8,90 €

Dello stesso autore

Ribollenti rivoluzioni

Ribollenti rivoluzioni

Terry Deary

Ribollenti rivoluzioni racconta brutte storie di ribellioni e rivolte dai primi albori della storia al pietoso presente. Volete sapere quale imperatore cinese fu detronizzato dalla sua mamma? Perché alcune rivoluzioni hanno tanto spaventato certa brutta gente? Chi era veramente il conte Dracula? Le incredibili vicende ...

Continua a leggere
ganzi greci

ganzi greci

Terry Deary

In questo libro troverete un mucchio di episodi fantastico-mirabolanti sulla storia di quei "ganzi dei greci" che bazzicavano per il Mediterraneo più di 2000 anni fa! Ecco a voi eroi orribili, soldati spartani trogloditi, filosofi fuori di testa e schiavi mica tanto contenti! Volete sapere: ...

Continua a leggere
Hit parade di Shakespeare

Hit parade di Shakespeare

Terry Deary

Volete sapere quali storie di Shakespeare sono state in cima alle classifiche fin dal Sedicesimo secolo? Eccone alcune: Amleto - dieci cadaveri sono sparpagliati sul palcoscenico, Orazio è l'indiziato numero uno, anche perché gli altri sono tutti morti... Sogno di una notte di mezza estate ...

Continua a leggere