Salani © 2000 - 2017

Le zie improbabili

Eva Ibbotson

Condividi
Le zie improbabili
Dettagli
Collana
GLI ISTRICI
Genere
Ragazzi
Ean
9788884510044
Formato
Brossura

Rapire i bambini non è una buona idea, ma a volte è necessario. Così inizia il racconto, ambientato su un'isola lontana. Le tre eccentriche signore che si prendono cura dell'isola hanno bisogno di aiuto per la loro missione: curare insolite creature (foche parlanti, vecchie sirene...) dalle ferite inferte loro dall'uomo. Le tre donne tornano sulla terraferma per rapire tre ragazzi. Fabio e Loreen, due dei prescelti, sono contenti di andarsene e si affezionano subito alle zie e agli strani animali. Ma il terzo rapito, Lambert, è un marmocchio viziato che rimpiange le comodità perdute, soprattutto il suo cellulare. Recuperato il telefono, riesce ad avvertire suo padre, il quale lo raggiunge e decide di sfruttare il potenziale turistico dell'isola...

Dettagli
Collana
GLI ISTRICI
Genere
Ragazzi
Ean
9788884510044
Formato
Brossura
Sito web
Condividi

Dello stesso autore

Miss strega

Miss strega

Eva Ibbotson

Nel grande concorso per streghe il primo premio per la magia più sbalorditiva è diventare la sposa di un genio della magia nera, l'affascinante giovane mago Arriman. Ognuna compare con il suo aiutante, il suo famiglio: la signorina Naufragio, ex sirena e ora pescivendola, ha ...

Continua a leggere
FANTASMI SOTTO SFRATTO

FANTASMI SOTTO SFRATTO

Eva Ibbotson

Come potranno sopravvivere i fantasmi del Castello di Carra quando un magnate texano l’acquista, ma a patto che il castello non sia infestato? Alex è l’ultimo erede della dinastia, li adora, ma la rovina è ormai alle porte e il castello va venduto. Eppure, anche ...

Continua a leggere
Fantasmi in riserva

Fantasmi in riserva

Eva Ibbotson

Il piccolo Humphrey, ultimogenito di una famiglia di spettri, non cresce feroce come dovrebbe: il suo ectoplasma è roseo e tenero, il suo sguardo non mette paure e le sue falangi producono, scuotendosi, un dolce tintinnio di campanellini. La sua famiglia se ne vergogna un ...

Continua a leggere