Salani © 2000 - 2017

Pippi Calzelunghe

Astrid Lindgren

Condividi
Pippi Calzelunghe
Dettagli
Collana
LIBRI ILLUSTRATI
Genere
Bambini
Ean
9788882038724
Pagine
212
Formato
Rilegato

Pippi ha nove anni. Vive a Villa Villacolle con un cavallo, una scimmia e una valigia piena di monete d'oro. Non ha paura di niente: sta benissimo anche senza genitori e passa le sue giornate a inventarsi avventure con i suoi amici Tommy e Annika e raccontando storie fantastiche. Leggendo le sue storie ci si sente quasi come lei: tanto forti da sollevare un cavallo. Intere generazioni di bambini sono rimasti affascinati da Pippi. E proprio come Tommy e Annika, i lettori vengono subito coinvolti nel suo mondo di divertimento. Questa edizione è corredata dalle tipiche illustrazioni "a collage" di Lauren Child. Età di lettura: da 7 anni.

Dettagli
Collana
LIBRI ILLUSTRATI
Genere
Bambini
Ean
9788882038724
Pagine
212
Formato
Rilegato
Sito web
Condividi
Altre edizioni
Pippi Calzelunghe. Edizione illustrata
Formato
Rilegato
Prezzo
19,90 €
PIPPI CALZELUNGHE
Prezzo
24,90 €
PIPPI CALZELUNGHE
Prezzo
12,90 €

Dello stesso autore

Pippi Calzelunghe - Bambine Salani

Pippi Calzelunghe - Bambine Salani

Astrid Lindgren

«Un tempo avevo paura di rimanere in casa da sola, ma ora non più, perché Pippi è con me» ha scritto ad Astrid Lindgren una bambina giapponese. Pippi Calzelunghe è infatti un libro conosciuto in tutto il mondo e tradotto in 65 lingue, di cui ...

Continua a leggere
Karlsson sul tetto

Karlsson sul tetto

Astrid Lindgren

A volte è un po' triste essere 'Fratellino', il più piccolo della famiglia. Per fortuna c'è Karlsson, che abita in una casetta sul tetto. Karlsson ha un'elica sulla schiena e può volare fino alla finestra di Fratellino, e Fratellino gli dice "Ciao, ciao Karlsson", così ...

Continua a leggere
I fratelli Cuordileone

I fratelli Cuordileone

Astrid Lindgren

I due fratelli Cuordileone passano, come in una grande, fatale avventura, da una vita all'altra. Nel mondo di là c'è pace ma c'è anche, eterna, lotta tra il bene e il male; non c'è dunque riposo, ma un continuo superamento, pervaso dalla stessa mobilità della ...

Continua a leggere