Salani © 2000 - 2017

IL GRANDE ASCENSORE DI CRISTALLO

Roald Dahl

Condividi
IL GRANDE ASCENSORE DI CRISTALLO
Dettagli
Collana
FUORI COLLANA
Genere
Bambini, Ragazzi, Audiolibri
Ean
9788831006323
Pagine
192
Formato
Brossura

Il Grande Ascensore di Cristallo è il seguito della Fabbrica di cioccolato, ma anche un incredibile romanzo di fantascienza a sé stante, scatenato e sarcastico: campagne pubblicitarie che sorgono intorno ai viaggi interplanetari, Presidenti infantili devoti alla loro Tata e Alberghi Spaziali infestati da malefiche uova, i Cnidi Vermicolosi. E per ogni circostanza il signor Wonka, proprietario della fabbrica, ha una trovata, una battuta, una stupefacente soluzione: un po’ prestigiatore, un po’ clown, un po’ filosofo.

Dettagli
Collana
FUORI COLLANA
Genere
Bambini, Ragazzi, Audiolibri
Ean
9788831006323
Pagine
192
Formato
Brossura
Sito web
Condividi
Altre edizioni
Il Grande Ascensore di Cristallo
Prezzo
9,99 €
Il grande ascensore di cristallo
Prezzo
12,90 €
GRANDE ASCENSORE DI CRISTALLO
Formato
Cartonato con plancia incollata
Prezzo
12,90 €
Il grande ascensore di cristallo
Formato
Rilegato
Prezzo
12,00 €

Dello stesso autore

Il dito magico

Il dito magico

Roald Dahl

Cosa potrebbe fare una bambina se avesse un dito magico? Lo userebbe contro chi spara agli animali? Trasformerebbe i cacciatori in mostri? O farebbe crescere alla maestra dei lunghi baffi? È proprio quello che fa la bambina di questo libro. Età di lettura: da 8 anni.

Continua a leggere
La fabbrica di cioccolato

La fabbrica di cioccolato

Roald Dahl

Un bel giorno nella misteriosa Fabbrica di cioccolato Wonka viene diramato un avviso: chi troverà i cinque biglietti d’oro nelle tavolette di cioccolato riceverà una provvista di dolci bastante per tutto il resto della sua vita e potrà visitare l’interno della fabbrica, mentre un solo ...

Continua a leggere
Il vicario, cari voi

Il vicario, cari voi

Roald Dahl

Il vicario Robert Ettes ha una strana peculiarità : senza accorgersene gli capita di pronunciare le frasi al contrario oppure di mescolare le lettere delle parole formandone di nuove con un significato tutto diverso, con grande stupore (e a volte indignazione) dei suoi parrocchiani. Come ...

Continua a leggere