Salani © 2000 - 2017

GRANDE ASCENSORE DI CRISTALLO

Roald Dahl

Condividi
GRANDE ASCENSORE DI CRISTALLO
Dettagli
Collana
DAHL100
Genere
Ragazzi
Ean
9788869188718
Pagine
192
Formato
Cartonato con plancia incollata
12,00 € Acquista

Il Grande Ascensore di Cristallo è il seguito della Fabbrica i cioccolato, ma anche un incredibile romanzo di fantascienza a sé stante, scatenato e sarcastico: campagne pubblicitarie che sorgono intorno ai viaggi interplanetari, Presidenti infantili devoti alla loro Tata e Alberghi Spaziali infestati da malefiche uova, i Cnidi Vermicolosi. E per ogni circostanza il signor Wonka, proprietario della fabbrica, ha una trovata, una battuta, una stupefacente soluzione: un po’ prestigiatore, un po’ clown, un po’ filosofo.

Dettagli
Collana
DAHL100
Genere
Ragazzi
Ean
9788869188718
Pagine
192
Formato
Cartonato con plancia incollata
12,00 € Acquista
Condividi
Altre edizioni
IL GRANDE ASCENSORE DI CRISTALLO
Formato
Brossura
Prezzo
5,00 €
Il grande ascensore di cristallo
Prezzo
12,90 €
Il grande ascensore di cristallo
Formato
ebook
Prezzo
5,99 €
Il grande ascensore di cristallo
Formato
Rilegato
Prezzo
12,00 €

Dello stesso autore

La fabbrica di cioccolato

La fabbrica di cioccolato

Roald Dahl

Un bel giorno la fabbrica di cioccolato Wonka dirama un avviso: chi troverà i cinque biglietti d'oro nelle tavolette di cioccolato riceverà una provvista di dolciumi bastante per tutto il resto della sua vita e potrà visitare l'interno della fabbrica, mentre un solo fortunato tra ...

Continua a leggere
Un gioco da ragazzi e altre storie

Un gioco da ragazzi e altre storie

Roald Dahl

«Dahl possiede il rarissimo dono di far scomparire tutto il mondo che sta intorno al lettore».Goffredo Fofi«Maestro della short story, a lungo considerato solo uno scrittore per ragazzi... iperbolico, beffardo, divertente, la sua massima virtù è dinamica, è la velocità. Ci si accorge di come ...

Continua a leggere
SPORCHE BESTIE

SPORCHE BESTIE

Roald Dahl

Se le Bestie sono Sporche, noi perché le mangiamo? Non è più giusto che esse mangino noi, così Belli Puliti Profumati?

Continua a leggere