Salani © 2000 - 2017

IL GGG

Roald Dahl

Condividi
IL GGG
Dettagli
Collana
FUORI COLLANA
Genere
Bambini
Ean
9788869187803
Pagine
224
Formato
Cartonato con sovraccoperta
12,90 € Acquista

Sofia non sta sognando quando vede oltre la finestra la sagoma di un gigante avvolto in un lungo mantello nero. È l’Ora delle Ombre e una mano enorme la strappa dal letto e la trasporta nel Paese dei Giganti. Come la mangeranno, cruda, bollita o fritta? Per fortuna il Grande Gigante Gentile, il GGG, è vegetariano e mangia solo cetrionzoli; non come i suoi terribili colleghi, l’Inghiotticicciaviva o il Ciuccia-budella, che ogni notte s’ingozzano di popolli, cioè di esseri umani. Per fermarli, Sofia e il GGG inventano un piano straordinario, in cui sarà coinvolta nientemeno che la Regina d’Inghilterra

Dettagli
Collana
FUORI COLLANA
Genere
Bambini
Ean
9788869187803
Pagine
224
Formato
Cartonato con sovraccoperta
12,90 € Acquista
Condividi
Altre edizioni
Il GGG
Formato
Cartonato con plancia incollata
Prezzo
10,00 €
Il GGG
Formato
Rilegato
Prezzo
12,00 €
Il GGG
Formato
Brossura
Prezzo
9,00 €

Dello stesso autore

DANNY IL CAMPIONE DEL MONDO

DANNY IL CAMPIONE DEL MONDO

Roald Dahl

Il rapporto fra Danny e suo padre è bellissimo, la loro vita nel carrozzone da zingari è quasi idilliaca. Ma ogni tanto negli occhi di quel padre tenero e premuroso, che fa a Danny anche da mamma, si accende un luccichio sospetto: in quel momento ...

Continua a leggere
Matilde

Matilde

Roald Dahl

Matilde ha imparato a leggere a tre anni, e a quattro ha già divorato tutti i libri della biblioteca pubblica. Quando perciò comincia a frequentare la prima elementare si annoia talmente che l'intelligenza deve pur uscirle da qualche parte: così le esce ...

Continua a leggere
Un gioco da ragazzi e altre storie

Un gioco da ragazzi e altre storie

Roald Dahl

Il volume raccoglie sette storie di Roald Dahl: "Un gioco da ragazzi" è il suo primo racconto e parla del suo incidente di volo; "Il tesoro di Midenhall" è la storia (vera) della scoperta di un tesoro romano nella campagna inglese; in "La meravigliosa storia ...

Continua a leggere