Salani © 2000 - 2017

Bambini di farina

Anne Fine

Condividi
Bambini di farina
Dettagli
Collana
BIBLIOTECA ECONOMICA SALANI
Genere
Ragazzi
Ean
9788867156740
Pagine
176
Formato
Brossura
10,00 € Acquista

In una classe di studenti irrecuperabili, i ragazzi vengono coinvolti in una sorta di esperimento scientifico che consiste nel ricevere un sacco di farina da tre chili – il peso di un bambino neonato – e accudirlo per tre settimane, stando attenti che non corra pericoli, non si sporchi, non perda peso e non venga rosicchiato dal cane. Il lavoro di babysitter è pesante e le insidie sono molteplici: in uno spogliatoio maschile di un campo da calcio, per esempio, la speranza di vita di un bambino di farina si misura in minuti...


"Il motivo più profondo del libro: non sarà che la responsabilità verso un altro c'insegna a essere responsabili prima di tutto di noi stessi.?"
Bianca Pitzorno
"Anne Fine ha, come tutti i migliori scrittori, il dono di intrattenere e comunicare allo stesso tempo verità scomode che la società e il mondo in cui viviamo spesso preferisce ignorare."
Avvenire

Dettagli
Collana
BIBLIOTECA ECONOMICA SALANI
Genere
Ragazzi
Ean
9788867156740
Pagine
176
Formato
Brossura
10,00 € Acquista
Condividi
Altre edizioni
Bambini di farina
Formato
Brossura
Prezzo
9,00 €
Bambini di farina
Formato
Brossura
Prezzo
7,20 €

Dello stesso autore

La magia interrotta

La magia interrotta

Anne Fine

Mel, una ragazza di 11 anni, racconta quanto le è accaduto dopo aver conosciuto Imogen, la sua nuova compagna di classe. Imogen è sembrata subito a tutti molto strana: c'è in lei qualcosa di inspiegabile e spaventoso che fa sì che nessuno la voglia avvicinare. ...

Continua a leggere
Quell'arpia di mia sorella

Quell'arpia di mia sorella

Anne Fine

Casa nostra è un campo di battaglia, in un certo senso. O almeno è quello che dice la mamma. Lei sostiene che da quando Estelle si è trasformata da un giorno all'altro in una strega urlante, casa nostra è diventata l'inferno in terra. A volte ...

Continua a leggere
Non c'è campo

Non c'è campo

Anne Fine

Quando telefonano alla madre di Stol per avvertirla dell'incidente accaduto a suo figlio, lei - eccentrica stilista in Nicaragua per un servizio fotografico - risulta irraggiungibile. Il cellulare non prende, non c'è campo. Ma non c'è mai stato "campo" fra Stol e la sua famiglia. ...

Continua a leggere